Diventa Sostenitore Senza Frontiere.

DONA ORA
14 settembre 2015

OGGI FESTEGGIAMO UN NUOVO SUCCESSO!

Cari Sostenitori,

vi racconto qualcosa di molto speciale che è avvenuto qui a Kabul.

Oggi noi festeggiamo un evento molto importante: abbiamo spento un generatore di corrente. Festeggiamo il silenzio di un generatore che per anni non è mai stato disattivato. Negli ultimi 14 mesi ho portato avanti con tutto il mio impegno intense negoziazioni con il Ministero della salute e con l’azienda che fornisce elettricità nel paese; c’è voluta tanta pazienza, ma oggi finalmente l’ospedale è connesso con il sistema elettrico del paese.

E’ un momento da celebrare con tutta la comunità locale. L’elettricità rende l’ospedale più sostenibile ed efficiente. Inoltre grazie all’allacciamento con il sistema elettrico del paese Medici Senza Frontiere potrà risparmiare sul costo della corrente elettrica e investire maggiormente sull’assistenza medico-sanitaria.

Oggi, finalmente, festeggiamo migliori cure mediche per i nostri beneficiari e migliore gestione per l’ospedale.

Normalmente l’accensione di un generatore e il costante rumore che produce sono momenti celebrativi nella vita di un progetto di Medici senza Frontiere: nella maggior parte dei casi (soprattutto nelle località remote dove spesso lavoriamo) è un evento importante da festeggiare: significa che possiamo garantire cure mediche 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Significa che possiamo utilizzare strumenti medici che hanno bisogno di elettricità, che possiamo assicurare la sicurezza al nostro staff e molte altre cose che per noi operatori hanno un valore notevole.

L’elettricità è qualcosa di cui ormai nel mondo odierno non possiamo più fare a meno, e questo avviene soprattutto durante le missioni di Medici Senza Frontiere.

Oggi però qui all’ospedale Ahmed Shah Baba di Kabul noi festeggiamo l’opposto e la cosa più importante per me è farlo con voi donatori.

Vi ringrazio perché ogni giorno continuate a rendere possibile tutto questo. E vi ringrazio per il tempo che dedicate con passione a leggere i miei racconti dal campo.

Al prossimo aggiornamento!

Andrea


← Torna al diario di Andrea

SCOPRI DI PIÙ
Inserisci i tuoi dati, ti contatteremo.