Diventa Sostenitore Senza Frontiere.

DONA ORA
3 maggio 2018

LA STORIA DI FATMATA

Cari Sostenitori,

oggi vi portiamo con noi in Sierra Leone nella clinica di Robarie supportata da MSF.

A seguito  dell’ebola, la prolungata mancanza di vaccini ha portato alla diffusione di malattie come la malaria e il morbillo, anche se la sfida più grande rimane la malnutrizione infantile.In poco meno di un anno abbiamo completato la ristrutturazione di questa clinica e avviato numerose attività tra cui distribuzione farmaci, training ed esami del sangue.

In questo video scoprirete la storia di Fatmata e il percorso che ha dovuto intraprendere fino all’ospedale MSF di Magburaka.

Fatmata è una bambina di appena un mese arrivata con la sua mamma in clinica perché affetta da sintomi di malaria e febbre molto alta. Grazie al vostro sostegno, il nostro staff ha potuto completare gli accertamenti necessari e monitorare la sua condizione. In questi casi è molto importante abbassare subito la febbre.

Purtroppo persino la banale rottura di un pozzo può causare problemi gravissimi. In mancanza di acqua potabile infatti la comunità locale si è approvvigionata dal fiume che scorre vicino al villaggio causando molti casi di dissenteria e febbre alta.

Abbiamo accompagnato Andrew, il nostro idraulico locale, per cercare di riparare il pozzo sperando di contenere i casi di dissenteria.

Giorno dopo giorno ce la stiamo mettendo tutta e siamo sicuri che con il vostro continuo sostegno riusciremo ad aiutare altre bambine come Fatmata e la sua mamma. Sono bastati due giorni in terapia intensiva e le cure antibiotiche necessarie per far migliorare la piccola e presto verrà trasferita in una normale corsia ospedaliera. Tutto ciò non sarebbe possibile senza il vostro continuo supporto.

Grazie di cuore!

Luca


← Torna al diario di Luca

SCOPRI DI PIÙ
Inserisci i tuoi dati, ti contatteremo.