Diventa Sostenitore Senza Frontiere.

DONA ORA
20 gennaio 2017

GRAZIE PER LA VOSTRA FIDUCIA.

Cari Sostenitori,

questa missione è durata meno di altre ma non per questo è stata meno intensa ed è stata piena di grandi insegnamenti.

Il primo che porto a casa è che la sofferenza ha tanti volti e che dobbiamo essere pronti a lasciare a casa pregiudizi e certezze per preservare fino in fondo l’umanità alla quale ci ispiriamo.

Non è stato facile vivere e raccontare questo progetto, sentire storie di disperazione quotidiana circondate da silenzio, indifferenza ed impunità, accettare che la nostra azione non potesse sempre cambiare le cose. Cambiare la vita di queste donne abusate, di queste ragazze senza voce e dallo sguardo spento, dei lavoratori delle fabbriche di questa baraccopoli fangosa, rumorosa e sovraffollata. 

Eppure, ogni volta che perdevo le fila ed il senso di ciò che stavamo facendo c’era un grazie inaspettato e sincero o un sorriso che si apriva dietro le lacrime a ricordarmi che per quelle donne, quelle ragazze, quei lavoratori, ciò che a me sembrava non essere mai abbastanza per loro era molto più di quanto chiunque altro gli avesse mai offerto. 

Con quest’ultima lettera voglio condividere con voi la riconoscenza delle ragazze adolescenti di Kamrangichar che qui hanno avuto la possibilità di prendersi cura della loro salute, di partorire assistite da personale medico specializzato, di vaccinare gratuitamente i loro bambini. La riconoscenza delle donne vittime di violenza che nelle nostre cliniche hanno trovato cure e supporto psicologico, sentendosi meno sole. La riconoscenza dei lavoratori, ancora increduli di fronte all’apertura di ambulatori gratuiti a loro disposizione.

Anche questa lettera si conclude con un GRAZIE, perché la vostra fiducia ed il vostro sostegno incondizionato ci hanno permesso di fare cose incredibili, di raggiungere gli uomini e le donne più dimenticati della terra.

Flavia

P.S. Grazie per avermi accompagnato in tutti questi mesi. Vi lascio in ottime mani: dalla prossima comunicazione riceverete gli aggiornamenti da Anna e Stefano, dalla Repubblica Democratica del Congo.


← Torna al diario di Flavia

SCOPRI DI PIÙ
Inserisci i tuoi dati, ti contatteremo.